Le mille e una notte - Graziella Martina - In viaggio con gli scrittori

Vai ai contenuti

Menu principale:

Livello 1 > Scrittori tradotti

Le mille e una notte Vasta antologia di racconti di autori ignoti di origine persiana, araba e indiana, redatta nel corso di molti secoli e composta di fiabe, aneddoti e leggende di tradizione orale. Fra queste, le storie di Alì Babà, Aladino e Sindbad il marinaio sono particolarmente famose nei paesi occidentali e costituiscono una preziosa fonte di informazione per gli studiosi dell'antica cultura mediorientale. I più antichi frammenti del testo risalgono al IX secolo; l'antologia si sviluppò poi fino a raggiungere la forma che conosciamo, fissata in lingua araba nel tardo XV secolo. Ad Antoine Galland si deve la prima edizione occidentale dell'opera in francese in dodici volumi (1704-1717).

I racconti delle Mille e una notte sono narrati dalla leggendaria principessa Shahrazad all'interno di una storia che funge da cornice per l'opera intera: il sultano Shahriyar, convinto dell'infedeltà della moglie, la fa strangolare e decide di prendere ogni sera una nuova sposa e farla uccidere il giorno seguente. Benché conosca le intenzioni di Shahriyar, Shahrazad accetta di sposarlo, ma la notte delle nozze racconta a sua sorella una storia avvincente, facendo in modo che il sultano la ascolti e interrompendo il racconto prima della conclusione: per poter conoscere la fine della storia, il sultano le concede un altro giorno di vita. Con questo stratagemma, Shahrazad riesce a tener viva l'attenzione di Shahriyar per mille e una notte, e alla fine il sultano decide di lasciarla in vita.




Data ultimo aggiornamento di questa pagina: 29/10/08

Fonte: MSN Encarta

 
Torna ai contenuti | Torna al menu