Recensione Fabrizio Raiola - Graziella Martina - In viaggio con gli scrittori

Vai ai contenuti

Menu principale:

Livello 1




...e la traversata  procede via terra, attraverso il continente americano. Qui gli originali compagni di viaggio vengono affiancati dagli abitanti delle varie città toccate e l'Autore è magistrale nel renderci i costumi in uso tra le genti d'America con il loro modo di interpretare la giornata, tra una passeggiata all'insegna di piccoli acquisti ed una scaracchiata di tabacco, fino al momento del divertimento notturno in locali alla moda.
Il viaggio non può che concludersi in nave, dove all'ansia della partenza si sostituisce una velata nostalgia in vista delle coste che preludono ad un prossimo ritorno a casa. Il piacere del distacco sta anche nel poter, dopo tanto vagare, ritornare presso i lidi dell'abitudine.
Mi preme ringraziare l'Autore ancora una volta e chi ha permesso la realizzazione di questa bella traduzione  perchè le pagine lette mi hanno riportato a un'era precedente l'avvento dei viaggi organizzati, del tutto compreso e dell'imprevisto annullato. La scoperta di persone e luoghi estranee alle nostre abitudini ridiventa la  necessità primaria, anche quando raccontata con un sottile sarcasmo che comunque non scade mai in  un appesantimento delle vicende narrate.
Insomma, questo libro mi ha fatto venir voglia di spegnere il computer, compilare una breve lista delle cose da portare e involarmi verso la banchina più vicina, sperando nell'arrivo di un vascello sgangherato o di una diligenza impolverata."


Fabrizio Raiola    Ufficiale Marina Militare



 
Torna ai contenuti | Torna al menu