Servas e Des Geneys - Graziella Martina - In viaggio con gli scrittori

Vai ai contenuti

Menu principale:

Livello 1

Servas e Des Geneys

Ci sarebbe così tanto da dire sull'associazione Servas! Io ne faccio parte da vent'anni e di esperienze ne ho avute molte, ma di quelle parlerò un'altra volta.
Oggi voglio cominciare dall'ultima. E' una cosa che non riguarda lo specifico di Servas, non ha a che fare con lo scambio di ospitalità, ma dimostra come la volontà di aiutare gli altri e la disponibilità dei soci anche in campi diversi siano praticamente illimitate.
Un paio di anni fa, mentre ero nella biblioteca della mia città e parlavo con un ricercatore, sono venuta a sapere che, nel corso di una indagine volta ad ottenere informazioni sull'ultimo discendente della famiglia Des Geneys,  i preziosi documenti della quale sono custoditi nella nostra città, non si fosse riusciti ad avere alcuna risposta dalle istituzioni inglesi contattate. Per qualche ragione sconosciuta, infatti Giorgio Des Geneys - questo è il suo nome, lo stesso del suo antenato Ammiraglio, fondatore della Marina italiana - aveva deciso di andare a vivere (e a morire)  a Gosport, sulla costa meridionale inglese.
Nel  tentativo di aiutare, ho pensato di contattare una socia Servas che vive in quella città, un'insegnante di storia, per chiederle aiuto. Lei si è molto appassionata al caso, ha consultato archivi, ha fatto delle foto della casa, ha intervistato persone. E, da ultimo, ci ha mandato il prezioso certificato qui riprodotto, a noi molto utile.
Cosa dire di queste persone splendide che, in modo anonimo e senza nulla chiedere in cambio, ti danno una mano? Ti riconciliano con la vita e le sue brutture.





Clicca sull'immagine per ingrandirla...

 
Torna ai contenuti | Torna al menu