Di viaggi e di mare - Graziella Martina - In viaggio con gli scrittori

Vai ai contenuti

Menu principale:

Di viaggi e di mare

Di viaggi e di mare
di Charles Dickens
I ed. Magenes 2010






Lo ‘spirito vagabondo’ di Dickens lo ha portato a viaggiare in continuazione. Si è recato due volte negli Stati Uniti, la prima volta per sei mesi, spostandosi da New York a Filadelfia, a Boston, negli Stati del Sud, lungo il Mississipi, verso le cascate del Niagara...
Ha visitato ripetutamente Parigi - almeno una quindicina di volte - il sud della Francia, l’Italia... E, più vicino a casa, ha viaggiato nel Galles e in Scozia... Per lui viaggiare era un grande divertimento. Non andava nei musei, non cercava il pittoresco, era interessato a osservare la quotidianità, l’organizzazione sociale, gli stili di vita diversi da quello inglese.

Poi, con grande ironia, a volte in modo satirico, raccontava le diverse realtà che incontrava man mano. Il risultato è che i suoi libri di viaggio sono molto di più di semplici racconti di osservazioni fatte di e di impressioni ricevute.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu